-Parole scritte- “Unbroken”, la vera storia di un’odissea di un’uomo invincibile.

Good Monday #readers! Stasera vi presenterò un’opera cinematografica commovente che rivedrà in prima persona le peripezie di un giovane uomo caduto nelle mani dei bombardiere giapponesi, ancora prima di poter realizzare il suo sogno di correre nelle olimpiadi in Giappone.
Vi siete incuriositi? Allora scoprite con me questa bellissima biografia di Louis Zamperini!
Buona Lettura!

“A life of glory is worth a moment of pain, don’t forget it!”

Regista: Angelina Jolie.
Genere: Guerra, Drammatico.
Anno: 2014.
Paese: USA.
Durata: 137 min.
Attori: Domhnall Gleeson, Garrett Hedlund, Alex Russell, Jai Courtney, Jack O’Connell, John Magaro, Finn Wittrock, Miyavi, Luke Treadaway, Maddalena Ischiale, Vincenzo Amato.
Produzione: Universal Pictures, Walden Media, 3 Arts Entertainment.

Nel maggio del 1943, un bombardiere americano precipita nel mezzo dell’Oceano Pacifico: dell’equipaggio si salvano soltanto tre membri, uno dei quali è Louis Zamperini, figlio di immigrati italiani. Comincia così, con un minuscolo canotto alla deriva mitragliato dagli aerei giapponesi, l’incredibile storia di un eroe del Novecento: dopo aver percorso 3200 chilometri in mare, sbarcato su un’isola giapponese, per due anni passerà da un campo di prigionia all’altro, incontrando sadici aguzzini e misurandosi ogni giorno con la possibilità di essere ucciso, fino alla resa del Giappone e alla liberazione. Questa, per Zamperini, è solo l’ennesima prova di una vita avventurosa: giovanissimo delinquente di strada, aveva trovato nell’atletica leggera una via d’uscita, diventando campione di mezzofondo e partecipando alle Olimpiadi di Berlino del 1936. Dal libro il film di Angelina Jolie.

Louis o Louie, è un bambino molto ribelle che non ascolta mai i genitori e combina una marachella dopo l’altra a scuola. I suoi genitori fanno del loro meglio per fargli capire che si sta dirigendo verso una strada sbagliata, anche se a volte in modi severi. Ma solo il il fratello maggiore Pete riesce davvero a invogliarlo ad essere migliore di ciò che mostra alla gente, perché in cuor suo sa una piccola spinta saprà riportarlo nella giusta via. Grazie a suo fratello, Louis scoprirà di avere anche lui qualcosa in cui eccellere, la corsa a lunga distanza. Col tempo crescerà sia interiormente che nella corsa fino a diventare un corridore delle Olimpiadi.

Pete è un fratello dolce e molto premuroso che gli starà sempre affianco e che o aiuterà a migliorare i suoi tempi nella corsa, sarà per Louis la sua adrenalina. Pete sarà presente ad ogni gara per il suo amato fratello minore e lo sostenerá con tutte le sue forze.

Louie mentre si prepara per olimpiadi scoppia la seconda guerra mondiale e di conseguenza di arruolerá per combattere i bombardiere giapponesi di Nauru. Sarà proprio lì che incontrerà dei compagni che morirebbero per lui. Ma uno dei amici più vecchi è Phil, che vi conquisterá con il suo Humor e il suo spiccato carattere.

Phil è un’uomo molto divertente, solare e un leale compagno di battaglia di Louie. Il loro destino si intersecherá come due fili spinato, soprattutto quando un giorno al loro equipaggio verrà assegnata una nuova missione. E in questa missione vedranno cedere i motori dell’aereo e il loro aviere dovrà provare un atterraggio di fortuna che lascerà solo tre sopravvissuti. Louie, Phil e Mac, tre uomini in mezzo ad un mare pieno di insidie, con poco cibo e poca acqua a loro disposizione.

Come potrà questo piccolo equipaggio a sopravvivere in quelle acque tumultuose?

Angelina Jolie è un’attrice bellissima e di gran talento, tutti la ricorderete come “Lara Croft“, ma oggi la presenterò ad ognuno di voi in costumi totalmente diversi. Non sarà la protagonista di un film, ma bensì la produttrice cinematografica di “Unbroken“, “A place in Time” e “Nella terra del sangue e del miele“. Pellicole che hanno avuto un gran successo, bisogna dire che è affermata sia da protagonista che da regista!

Jack O’Connell è un attore magnifico, dalle diverse mutazioni, come: “300 L’alba di un impero“, “Skins” e “Starred Up“.

“300 L’alba di un impero” è il ritorno di Temistocle contro la massiccia invasione da parte delle forze persiane, guidate dall’uomo trasformato in dio, Serse, e da Artemisia, vendicativa comandante della marina persiana.

“Skins” è un telefilm in cui le vite di un gruppo di adolescenti di Bristol, in Inghilterra, seguiti mentre affrontano argomenti e situazioni quali l’abuso di sostanze, la sessualità, la gravidanza adolescenziale, i disturbi dell’alimentazione e le malattie mentali.

“Starred Up”, è un film dove narra la vicenda di Eric, un diciottenne violento che viene trasferito da una casa di correzione a un carcere per adulti. Qui fa la conoscenza di suo padre, ma il rapporto tra i due è difficile perché basato sulla sfiducia e l’incomprensione.

Tutte opere bellissime che riusciranno ad emozionare i loro spettatori e coinvolgerli per l’intera visione di ognuno di questi capolavori cinematografici.

Le performance degli attori sono magnifiche, saranno capaci di arrivare ai nostri cuori con le scene drammatiche e di crudeltà del film. Ma l’amore non mancherà durante lo spettacolo, troveremo l’amore tra due fratelli, l’amore di un padre e una madre per la loro famiglia e infine l’amore per la propria vita e la voglia di sopravvivere.

L’opera è incentrata sulla vita dei prigionieri di guerra e dell’odissea che affrontano quando vengono picchiati, schiavizzati e fatti morire di lavoro e di fame. Quasi come fossero animali e non essere umani. Ma solo chi ha la forza e la volontà di continuare a vivere per i propri cari riuscirà a trovare il coraggio di non mollare mai e magari di sopravvivere a quelle orrende vicende.

Il copione è stato ben suddiviso, rendendo la narrazione molto complessa, ma anche bellissima da vedere in quanto sono stati in grado di descrivere a pieno la storia di solidarietà e frustrazione del nostro Zamperini.

I dialoghi non sono mai pesanti o incompleti, aggiungendo al racconto incastrato nel film una scintilla in più che ha infiammato la nostra psiche.
Il montaggio e i compiti grafici sono stati ben scolpiti, contribuendo al successo incredibile che ha avuto il film. Ottenendo 3 candidature a Premi Oscar, Unbroken ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 2,3 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Un film stupendo che narra la storia di Louis Zamperini, un eroe di guerra e un’atleta olimpionico che  divenne detentore del record sul miglio per tantissimi anni. Ma prima di poter realizzare i suoi sogni, ha dovuto affrontare delle situazioni moralmente estreme che solo pochi uomini riuscirebbero sostenere. Una storia dove il coraggio e la resistenza sono le protagoniste più splendenti.

“Tornado di Torrance”.

Le descrizione dei fatti sono molto forti e accentuate, rendendole molto pesanti agli occhi della platea. Il racconto di Louie come quella di tantissimi altri sopravvissuti è incredibile, la sua biografia è arricchita da diverse foto vintage e dai costumi che reclamano in noi quei antichi,ma indimenticabili anni 40.

       Negli ultimi anni della sua vita.
Dopo avere visitato, nel marzo del 2005, lo Stadio Olimpico di Berlino per la prima volta dopo avervi corso circa settanta anni prima, e dopo avere partecipato, nel giugno del 2012, a una puntata di “The Tonight Show with Jay Leno“, Louis Zamperini muore il 2 luglio del 2014 a Los Angeles a causa di una polmonite. Aveva 97 anni.

” Se sapessi di dover rivivere quelle esperienze… disse alla fine: mi ucciderei. ”

La vostra Sara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...