Recensione: “RAY OF DARKNESS” di Paola Gianinetto. Avvincente o scadente?

Buongiorno miei cari readers!
Oggi parliamo di un romanzo che mi ha gentilmente dato la casa editrice Emmabooks, Ray of Darkness. Pirati, mari e vita all’insegna dell’avventura!

Paola Gianinetto sarà riuscita a rendere l’atmosfera avvincente?

Saprà il guerriero invincibile conquistare un cuore che trema?

Mar dei Caraibi, inizio XVIII secolo. Lily Archer ha vent’anni quando suo padre, prima di essere barbaramente ucciso, le salva la vita imbarcandola di nascosto su una nave. Qualcosa però non va come previsto e Lily si risveglia a bordo della Ray of Darkness, capitanata dal pirata più temuto di tutti i tempi.La crudeltà di Damon Blood lo ha reso leggenda. Da quando, anni prima, la persona a lui più cara l’ha tradito, il Demone Sanguinario naviga inseguendo la vendetta e soffoca nel sangue il suo dolore. Lily, con i suoi capelli d’oro e gli occhi del colore del cielo, è un’aperta provocazione al demone che è in lui, una sfida a soffocare l’innocenza nella malvagità, la luce nell’oscurità più profonda. Sullo sfondo dell’immensità dell’oceano, il diavolo e la fanciulla si scontrano nella battaglia più antica del mondo, finché una terribile rivelazione minaccia di trascinarli entrambi all’inferno e costringe il Demone Sanguinario ad affrontare la battaglia più difficile che abbia mai combattuto.

Ray of darkness è un romanzo storico super avvincente, che incatena il lettore alla storia producendo un crescendo di sensazioni e suspense. Possiamo notare fin da subito la grande maestria dell’autrice nel descrivere dettagliatamente scene e personaggi, mettendo in evidenzia, ad un lettore attento, la sua grande ricerca. Di fatti abbiamo una perfetta ricostruzione dell’ambientazione e della temporalità del XVIII secolo; oltre ciò è doveroso fare un applauso al talento della Gianinetto, poiché chiunque si accinge nella scrittura di romanzi incentrati sui pirati deve assicurarsi di creare dei personaggi unici in grado di compensare i momenti in mare, quando non vi sono sbarchi o arrembaggi.

I nostri due protagonisti sono perfettamente delineati e coerenti alla loro natura. Damon Blood, il temuto pirata, è impavido, spaventoso e brutale. La sua fama lo precedente e da sopra la sua nave (da cui prende nome il titolo del romanzo), dimostra il tuo potere e la sua supremazia, anche nei confronti della povera Lily Archer.

Il capitano infilò la mano tra la matassa di capelli che, anche incrostati di sporco, brillavano come raggi di sole, prese il mento tra le dita e la costrinse a voltare la testa che lei teneva sepolta tra le braccia. Sam vide gli occhi del colore del cielo fissarsi in quelli neri come la notte del suo capitano e pensò che non avrebbe mai più dimenticato il lampo di terrore che distorse il viso delicato. Stentò quasi a riconoscere la sua dolce e coraggiosa Lily nelle fattezze di quell’animaletto braccato, impaurito, umiliato. Ma la sua reazione era del tutto comprensibile, perché negli occhi dell’uomo gigantesco che la sovrastava non c’era neppure la minima traccia di pietà. Damon Blood sfregò il pollice contro la guancia di lei, rimuovendo parte dello sporco che la ricopriva, e passò in rassegna i fini lineamenti del volto, il corpo magro e tremante ricoperto di sudici stracci. Quando fu soddisfatto si alzò in piedi, guardando freddamente dall’alto quella che era, a tutti gli effetti, la sua prigioniera. O la sua preda.”

Al contrario la nostra protagonista mantiene la sua purezza fino alla fine, distinguendosi per la sua purezza e ingenuità. Lily, infatti, si troverà sulla nave del nostro bel tenebroso per sbaglio e verrà in seguito confinata in una stanza; ma nonostante i diversi soprusi e pene riuscirà a trovare dei buoni amici e seppur terrorizzata dal suo capitano, manterrà la sua compostezza e gli terrà testa.

 In mezzo all’oscurità,
nascerà la tua luce.

Ho amato davvero leggere questo romanzo, ricco e avvincente. Ebbene sì, non è per nulla scadente, merita di essere letto e vissuto; degno di essere portato dietro durante un viaggio! Paola Gianinetto è una talentuosa scrittrice, per me è sicuramente una scoperta la sua scrittura tanto da metterla nella mia lista di scrittori che adoro!

Voto: 📚📚📚📚.5

La vostra Clara!

Buy Me a Coffee at ko-fi.com
Sostienici offrendoci un caffè!
Annunci

2 risposte a "Recensione: “RAY OF DARKNESS” di Paola Gianinetto. Avvincente o scadente?"

Rispondi a Clara Cavaleri Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...