Segnalazione:“Il bambino che non poteva amare” di Federica D’Ascani!

Buongiorno Readers!
Oggi vi segnalerò questo romanzo della Triskell Edizioni che mi ha subito affascinata dal suo titolo ” Il bambino che non poteva amare”, ti rapisce lo sguardo a primo impatto. Io non vedo l’ora di leggerlo. Sono sicura che rapirà anche voi!


USCIRA’ IL 20 Maggio !

COLLANA: RESERVE

Titolo: Il bambino che non poteva amare
Autrice: Federica D’Ascani
Genere: narrativa storica
Lunghezza: 272 pagine

Quando Teresa partorisce e sente per la prima volta il pianto di suo figlio pensa che non possa esserci gioia più grande di quella che sta vivendo: Libero, suo marito, è in una stanza a pochi passi e Paolo, il suo piccolo appena nato, a un soffio.
Ma il tempo passa e nessuno, in sala, la degna di uno sguardo. C’è qualcosa che non va. E poi la sentenza: suo figlio è morto, suo figlio è deforme, suo figlio non merita neanche di essere visto. 
La vita di Teresa diventa il fulcro dell’Inferno in una manciata di secondi, e tutta l’allegria provata fino a quel momento scema per lasciare posto a un vuoto incolmabile. 
Ma Teresa non sa la verità: Paolo è vivo, Paolo è in buona salute, Paolo ha la sindrome di Down ed è stato appena mandato in manicomio. 
C’è stato un tempo in cui nascere diversi era un modo come un altro per non esistere, un tempo in cui bambini e adulti, se pazzi o anormali, venivano semplicemente dimenticati.

Leggendo la trama sono rimasta sorprendentemente colpita da questa nuovissima uscita Triskell edizioni, credo proprio che la leggerò! E voi? Come trovate questa trama? La leggereste?” Commentate!

La vostra Sara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...