Ultima tappa del Blog tour: RESTA ANCORA UN PO’ di Paola Di Martino!

Buongiorno miei cari readers,
oggi partecipiamo all’ultima tappa del blog tour di RESTA ANCORA UN PO’ !!

Asia e Samuel, amicizia e amore, un tutt’uno. Ecco ciò che ho pensato al termine della mia lettura, stravolta dall’essenza dei personaggi e piacevolmente amareggiata di aver finito un romanzo così forte.

Conversando con l’autrice e dall’ultima intervista fatta (che potete trovare qui), ho avuto modo di conoscerla e capire fino in fondo l’essenza del romanzo. Ho fatto una seconda rilettura per cogliere i particolari e le similitudini con la personalità di Paola. Comprendendo, infine, la premura e l’amore verso la scrittura di questo romanzo.

Perché ho aperto tale parentesi?

Perché andava fatto. Il romanzo in ogni sua parola e scena dimostra in tutto e per tutto la premura e l’attenzione ai dettagli. Asia, la nostra protagonista, ci viene presentata all’inizio del libro con la sua sensibilità e la tangibile gentilezza che la caratterizza. Asia vive una vita tranquilla, dettata dalle azioni quotidiani e dalla compagnia delle sue fidate amiche. La sua psicologia è in grado di toccare il cuore, uno dei personaggi più riusciti.

Agli antipodi di Asia, spicca con uno slancio olimpionico la figura maschile di Samuel, forte e dallo spirito libertino. Premetto che sono un amante degli uomini in divisa e scoprire che in questo romanzo c’è un bel militare mi ha fatto crogiolare di gioia. Ho visto in Samuel molto, amante del divertimento e giocoso; è in grado di stregarti e conquistare come per Asia un posto nel cuore di chi lo legge.

E’ impossibile non amarli; tutto ciò è reso possibile dallo stile di narrazione dell’autrice. Scorrevole, limpida e amorevole la lettura del romanzo, come lettore vieni abbracciato dalle parole e dai fatti; dolce come il miele, in grado di creare dipendenza come una droga. E’ vita, amore e amicizia allo stato puro.

La tristezza non è altro che un dilemma che molti reputano esistenziale, la paura di perdere ciò che amiamo di più al mondo e tra le tante cose c’è schierata in prima fila la felicità. Si è tristi perché non si può stringere e possedere la gioia, quando dovremmo essere felici per non poterla trattenere. Il dolore aiuta a renderci forti, ci resta incollato addosso ed è il migliore amico che sogniamo, quello che ci resta accanto anche nei momenti peggiori. A volte essere tristi è un bel modo di guardare il mondo con occhi diversi, si capiscono tante cose, altre facce di prospettive nascoste. Non dico che la tristezza debba esserci a pieno nelle nostre vite, ma un giorno dovremmo solamente essere orgogliosi di aver conosciuto il vuoto e di essergli sopravvissuti.

Non posso non consigliarlo a chi ama le storie che ti travolgono e ti fanno amare nel profondo il romanzo, perché RESTA ANCORA UN PO’ è così. Come il titolo rappresenta la sua storia, per me è anche un saluto a se stesso dopo averlo letto, perché ti senti di volerne ancora proprio come l’amore di Asia e Samuel.

Voto: 📚📚📚📚

La vostra Clara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...