Recensione: 83500 e MTVM di Michela Monti!

Vi avevo già presentato qui questi romanzi, finalmente sono riuscita a leggere il secondo volume di questa storia diversa, insolita e geniale.

“Una scrittura vera,

uno stile brillante che fa scivolare il lettore attraverso le pagine,

fino al sorprendente finale.”

Silvia Zucca, autrice di Guida astrologica per cuori infranti, sul retro della copertina di 83500.

Due romanzi che riescono ad essere avvincenti ed a stregarti attraverso la suspense; utilizzando l’atmosfera giusta della prigione, l’amnesia nel primo romanzo e l’esito finale nel secondo. L’ambientazione nel carcere di massima sicurezza diventa austero fin dalle prime pagine, ogni parola è stata scelta dall’autrice con una grandissima attenzione.

Silvia Zucca dice che lo stile brillante fa scivolare il lettore attraverso le pagine, ma non è semplicemente brillante. Michela Monti ha uno stile unico e ricercato, uno dei pochi in Italia che riesce a differenziarsi ed a coinvolgere davvero il lettore. L’amnesia è usata con cognizione di causa, ogni situazione non mostra alcuna falla e la nostra dolce autrice non rischia alcun passo falso nella narrazione. Attraverso concetti semplici, Michela è stata in grado di tessere fino alla fine una storia forte.

Perché forte?

Personalmente non leggo gialli e non riesco a goderne, per via della mia brutta abitudine di capire fin da subito l’antagonista della situazione e sono davvero pochi gli scrittori che riescono a mascherare davvero i segnali.

Michela Monti ci è riuscita, dopo anni ho trovato un’autrice che ha saputo tenere alta la mia attenzione e sviluppare ad ogni capitolo la suspense che tanto ricercavo.

Il personaggio principale di Melice fin da subito apatica e debole, mostra gli artigli al momento giusto. Ottima psicologia, ben strutturata e ogni sua azione ha il suo senso logico sia moralmente che all’interno della trama. Gabriel, così misterioso e unico, è riuscito a farmi innamorare fin dalle prime pagine. Particolarmente enigmatico, ma con una personalità buona nascosta dietro la sua corazza.

In MTVM abbiamo un processo unico, l’idea di mutare così la nostra realtà e creare un futuro diverso qui è resa con maestria. Nascondere il volto dei giudici e camuffare la loro voce, che grande inventiva! Ammetto che il secondo volume è stato forse quello che è riuscito a coinvolgermi di più rispetto al primo romanzo, molto più ritmato e avvincente.

Il finale mi ha decisamente lasciato con l’amaro in bocca, spero in un terzo libro o al massimo in una novella risolutiva. Sento il bisogno di leggere ancora di Melice!

Lo consiglio a tutti quelli che vogliono distrarsi e leggere dei romanzi fatti bene, con uno stile unico e avvincente in grado di affascinare in ogni scena il lettore.

Voto: 📚📚📚📚📚

La vostra Clara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...