– Parole scritte- COLLABORAZIONE: La conta delle teste

LA CONTA DELLE TESTE

di Barbara Solinas

Grazie a Emmabooks ho avuto l’opportunità di scoprire questo libro, scopriamolo insieme di cosa parla.

< Che cosa vuoi farmi? > domandò.
< La cosa più crudele che riesci a  immaginare. >
< Cosa?> gridò terrorizzata. >
< Renderti invisibile. >

unnamed

L’ E-book è di formato medio, ossia di neanche 150 pagine, ma il suo contenuto è bensì più grande della sua dimensione.

Il commissario Rosa Cipria, è una persona intelligente, ambiziosa e ama molto il suo
mestiere. E anche la sua squadra non è da meno, promettenti e molto meticolosi.
La storia inizia con due persone scomparse dal nulla, e con soli due indizi: una testa
mozzata di una bambola con all’interno con bigliettino che cita una inquietante cantilena.

Rosa Cipria e la sua squadra dovranno connettere i due fili conduttori che legano le due vittime, ma nonostante ogni tentativo di inquadrare il movente e l’assassino sembrasse vano.

Le indagini non prendevano alcuna piega, l’esse-i, soggetto ignoto, era scrupoloso,
meticoloso e audace, non aveva lasciato dietro di sé alcuna traccia riconducibile né a lui, né alle vittime.


Scivola nel buio come un’ombra.


La testa della bambola mozzata e la conta, era indizi precisi quanto impalpabili, Cipria e la sua squadra rincorreranno quel filo d’Arianna con l’unico scopo di salvare le vite alle vittime dell’Uomo della conta.


Un E-book semplice, ma appassionante, lascerà in ogni lettore un’espressione di consenso e appagamento. Un Noir avvolgente, due sparizioni, due indizi e un solo criminale. Una Rosa Cipria audace e meticolosa.

Barbara Solinas, una scrittrice brillante e dalle sfumature leggere e precise. La sua
pennellata accenderà i nostri cuori fino alla fine. Però, si c’e anche un però.. Io come amante dei gialli avrei preferito un tratteggiamento della psicologia dell’ esse-i più approfondita e avrei amato di più se il movente del rapinatore fosse stato più rafforzato, più emotivo. Ma nonostante ciò la storia, è risultata molto bella e coinvolgente.

Ansia, indecisione e spavento, sono le emozioni più vive del racconto, e sono anche quelle che ogni lettore sentirà durante la sua esplorazione.

“ Il rapimento è un atto criminale particolare, va pianificato con cura, non è impulsivo, non è un raptus e neppure un mero appagamento personale. “

Voto: 📚📚📚.5

La vostra Sara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...