#ZainoInSpalla – Un escursione tra i libri

#ZainoInSpalla

Un escursione tra i libri

Buongiorno miei cari readers,

eccomi qui a raccontarvi una delle mie esperienze migliore di quest’ultimo mese che sta terminando. Per via di molte vicissitudini ho potuto visitare il Salone Internazionale del libro di Torino soltanto per un giorno, domenica 13 maggio per l’esattezza.

Il Salone di Torino è uno dei più conosciuti in Italia, abbastanza rinomato anche all’estero; infatti vi hanno preso parte anche Francia e altri paesi.  Si sono contati 170.786 visitatori, vanno aggiunti poi tutti i vari accrediti stampa.

Sono partita al mattino dalla mia città, dopo due ore esatte di treno sono giunta a Torino Lingotto dove si è tenuta la fiera. Dopo una serie di controlli e code la mia migliore amica ed io siamo riuscite ad accedere al primo padiglione. Per la seconda volta della mia vita sono entrata dalla zona dedita alla Stampa; era già successo a Tempo di Libri di Milano. Ma, perché c’è sempre un ma. Il Salone di Torino mi ha catapultata in quel mondo che spero un giorno di vivere a pieno, tra scrittori, giornalisti e stazioni televisive.

Ho respirato un aria completamente diversa, mi sono sentita al posto giusto.

salone-libro-730x490.png 

Durante questa escursione al Salone, ho sperimentato una visita diversa della fiera del libro di Torino. Ho assistito a molte conferenze, quella che forse mi ha commosso e strappato il cuore: è stata la testimonianza di una donna vittima di violenza che dopo ben 21 coltellate sta combattendo per i figli.

Il Salone del Libro forniva ai partecipanti diversi fili conduttori: ad esempio uno dedicato alla ricerca di se stessi, oppure l’itinerario dedicato alle donne e alle loro testimonianze.

Personalmente ho scelto di seguire l’itinerario dedicato alle donne, poiché sono sempre stata affascinata dalla figura femminile come un esempio di eccellenza. Ho colto l’occasione per seguire anche la conferenza dedicata a Basaglia, per comprendere la sua rivoluzione medica e culturale del manicomio e del malato mentale.

Il momento migliore di tutto il salone è quando ho avuto modo di incontrare un’altra blogger, che da poco ha pubblicato un libro. Ha reso il salone più ricco. (PS se stai leggendo questo articolo, sappi che sei fantastica e tifo per te. Grazie.)

salone-libro-torino-2018

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è un luogo magico, un connubio di cultura e innovazioni tecnologiche. Se avrete mai l’occasione, partecipate al volo a questo fantastico evento. Merita tutto: libri e autori insieme, dediche fantastiche e momenti magici durante queste conferenze. Vivetelo al massimo, perché è sempre il luogo giusto dove trovarsi.

 

La vostra Clara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...