#ZainoInSpalla, a Milano!!!

#ZainoInSpalla

Dopo molte riflessioni, oggi sono felicissima di aprire questa mia rubrica!!!

Qui vi andrò a parlare delle mie esperienze di viaggio, eventuali consigli o pensieri su prenotazioni o altro. Volevo dedicare questa rubrica ai viaggi che ho fatto o farò con i miei amici, ma ero troppo elettrizzata e non sono riuscita a calmare la mia voglia di parlare dei viaggi. Da quando ho cambiato il nome del blog, ho incluso il sostantivo “suitcase” tradotto valigia, perché si adoro viaggiare. L’attesa prima della partenza, l’immaginare ogni aspetto del viaggio, la programmazione… Per me è talmente eccitante che vorrei vivere a vita.

In questo primo capitolo di #ZainoInSpalla vi parlerò del mio soggiorno a Milano, durante il mio ultimo anno di superiori.

IMG_4647.JPG

Il tutto era programmato per assistere al concerto dei Blue, che purtroppo non si è tenuto. Nessun problema, la mia amica ed io ci siamo adoperate per cambiare i nostri programmi e visitare quella città che dista solo due ore da dove viviamo.

Abbiamo alloggiato in un hotel/residence abbastanza carino, tranne per un particolare non poco importante. Per raggiungere l’alloggio dalla metro, bisognava attraversare un piccolo parco deserto. Infatti alla sera, tornare in hotel è stato davvero difficile. Armate di telefono in mano e pronte a darcela a gambe abbiamo attraversato quel parco.

Dopo quella esperienza, mi sono ripromessa di non prenotare mai più un hotel vicino a un parco. Ma tralasciamo subito quell’unico aspetto scomodo del viaggio e parliamo dell’esperienza in sé. Spero che leggendo di seguito, possiate viaggiare insieme a me.

IMG_4644.JPG

Siamo partite alle otto del mattino dalla stazione di Genova, armate di musica per il viaggio e pronte a visitare una nuova città. Milano è una delle città italiane più conosciute al mondo dopo Roma; tutti la ricordano per la moda, l’economia, il calcio.. ma nasconde molti monumenti e pezzi d’arte che spesso ritroviamo sui nostri stessi libri di scuola.

Il primo giorno ci siamo perse a vedere piazza del Duomo, la vicina galleria Vittorio Emanuele II con le sue maestose vetrate e infine la mia amica ha dovuto accompagnarmi nella mia disperazione per trovare una borsa dato che quella con cui ero partita si era distrutta. Giustamente una donna come fa a girare senza una borsa?

IMG_4643.JPG

Inseguito ormai prese dall’euforia di visitare quella città, ci siamo recate ad ammirare la statua di Leonardo Da Vinci. Lì davanti ho pensato come un uomo simile, dietro quella folta barba nascondesse un cervello così grande, una grande arte nel creare la famosissima Gioconda custodita a Parigi, di cui vi parlerò prossimamente.

IMG_4636

Ovviamente non potevamo non ammirare uno dei teatri più prestigiosi d’Italia, La Scala. Solo guardandolo da fuori non si potrebbe mai immaginare lo splendore che caratterizza gli interni neoclassici e la sala disegnata da Piermarini.

IMG_4634

Non poteva certo mancare la visita della Pinacoteca di Brera, luogo pieno di arte che mi ha fatta innamorare.

IMG_4622

Trovare la pinacoteca stato leggermente difficile, dopo aver sbagliato due o tre strade finalmente l’avevamo trovata. Ho trovato diversi quadri che mi hanno fatto battere il cuore, ma nessuno ha potuto battere il bacio di Hayes… sembrava di essere li e assistere davvero a quel bacio, quasi mi vergognavo di disturbare quel gesto romantico e pieno di affetto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quella sera ci siamo fermate per un buon aperitivo, che non ci ha certo deluse. Il drink ha reso magico quel giorno, brindando insieme a quella esperienza e sopratutto al magnifico giorno che ci attendeva.

Infatti la visita di Milano, a parer mio è diventata fantastica nella visita dei navigli. IMG_4673

IMG_4674

Era quasi magico, papere in acqua e persone pronte a iniziare il loro lavoro. E’ stato rilassante camminare lungo i navigli e sopratutto piacevole ai sensi. Dopo aver visto il vicolo lavandai, abbiamo trovato una piazzetta immersa nel verde e colma di fiori, di cui già da lontano ne abbiamo percepito la fragranza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dai navigli ci siamo recati a Sansiro, dove la mia amica desiderava vedere lo stadio come tifosa accanita dell’inter e io ho potuto ricordare con lei, il concerto al quale abbiamo assistito tempo l’anno prima. Concerto dei One Direction, dove ho potuto conoscere persone fantastiche e amiche che ancora oggi sento vicino nonostante la distanza. ❤

IMG_4712.JPG

Prima di fare ritorno a Genova, abbiamo concluso in nostro soggiorno in Piazza Affari dove è situata la borsa d’Italia. Ma perché recarci lì, vi starete chiedendo? Perché c’è una statua abbastanza discutibile, adatta alle occasioni in cui vorresti mandare a quel paese le persone.

WhatsApp Image 2018-01-31 at 14.56.03

Lì ci siamo divertite a scherzare, per ciò che rappresentava la statua in se. Purtroppo non si è potuto visitare il castello, ma spero di poterlo vedere in futuro. Milano non mi ha fatto battere il cuore come le altre città che ho visto, ma a modo suo è riuscita a lasciarmi quel senso di novità e sviluppo che mi ha fatto credere nel futuro.

Voi quali altre città italiane avete visitato? Spero di potervi parlare di altri posti stupendi che ho potuto visitare..

La vostra Clara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...