Recensione: “GRAFFITI MOON”

GRAFFITI MOON

di Cath Crowley

Cinque minuti… anche stasera l’ha mancato per soli cinque minuti. Da mesi Lucy insegue Shadow, il più originale, inventivo e misterioso writer di Melbourne. 

Nessuno lo ha mai visto, ma tutti parlano di lui. Nessuno sa chi sia, tranne Poet, l’amico che dà i titoli ai suoi murales.

La sua voce

era spazio e cieli neri

ma quella notte tutti i miei sogni

avevano un pavimento su cui poggiare. POET

 

219 pagine, parole, inchiostro su carta, nero su bianco. Eppure questa storia non è conducibile a quei due colori primari come possono essere il bianco e il nero. “Graffiti Moon” avvolge il lettore con tutti i suoi colori e la sua arte.

Un libro di sogni e passioni, problemi e vita. Lucy amante dell’arte e dell’artigianato ci porta sulle strade di Melbourne, inseguendo un amore che sembra lontano quando nella realtà è il più vicino di tutti.

Chi di noi non ha amato il proibito? Quale ragazza non ha sognato uno Shadow da amare? I difetti e le incomprensioni non sono niente rispetto a quei graffiti che colorano i muri di una notturna Melbourne.

L’arte parla, racconta e urla tutti i problemi che a parole non si riescono a dire. Shadow lo sa con i suoi graffiti, Poet e le sue parole ci riescono.

SHADOW:

La vernice scorre e la roba che mi scalpita in testa esce come un urlo dalla bomboletta alla parete. Mi piace che i cieli non vadano da nessuna parte. Su quel muro. Mi piace che gli uccelli vogliano fuggire ma non possano. Mi piace il riflesso della vernice nell’oscurità.

 

Non sono sicura di sapere come io abbia scelto questo libro. Non mi ricordo nemmeno di averlo comprato.

Mi ricordo, però, la lettura di questo libro. Come scordarla quella sera di pioggia autunnale. Leggevo “Graffiti Moon” sognando ogni parola e personaggio.

Le descrizioni dei graffiti sono così reali, che durante la lettura mi catapultavo davanti ad essi e ne ammiravo la vernice fresca.

Lucy mi faceva morire nei suoi diverbi. Poet era in grado di avvolgere il mio cuore con le sue parole e accompagnarmi al capitolo seguente.

 

Se leggerete questo libro o in caso lo avesse già letto, prestate particolare attenzione a “il ticchettio dentro me”. A parer mio la poesia più forte e rappresentativa di questa storia.

Ritengo Graffiti moon una lettura leggera, per sognare e ricordarsi di seguire le proprie passioni. Merita uno sguardo più profondo il personaggio principale, Lucy che porta a leggersi nell’animo come ad essere se stessi arte pura che esprime più di quanto sembra.

 

Voto:📚📚📚


La vostra Clara.

 

Vi lascio con questa citazione che trovo giusta per questa occasione. 

 

La lettura per l’arte dello scrivere è come l’esperienza per l’arte di viver nel mondo, e di conoscer gli uomini e le cose.
Giacomo Leopardi, Zibaldone
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...