Recensione: “Qualcosa di vero”

QUALCOSA DI VERO

di Barbara Fiorio

Solo guardando la copertina non avrei mai scelto questo libro. Per via di un esame in Università, nella lista di libri da leggere era presente questo titolo. Solamente per puro caso e per la sua trama diversa dalle altre ho scelto questo libro. La copertina raffigura un fungo, dopo la lettura del libro mi domando ancora cosa c’entri davvero. Andando oltre la copertina troviamo una trama unica nel suo genere.

Le fiabe sono vere, come la vita e come i bambini. E quando Rebecca, nove anni e una nuova casa, incontra Giulia, quarant’anni e nessun istinto materno, può succedere che trovi, finalmente, il suo eroe.

E’ un romanzo fresco e appassionante, parola per parole o forse dovrei dire favola dopo favola si svolge la storia. L’idea di utilizzare le “favole vere” dei fratelli Grimm o di Andersen e Perrault, è un colpo di genio. Il fatto che tutti raccontino solo la versione bella delle favole ai bambini risulta l’illusione di una vita. Chi pensava che le principesse fossero bellissime e intelligentissime? Ebbene si anche io ero una di quelle bambinette. In questo libro vengono messi in relazione indirettamente due generazioni come quella adulta di Giulia e quella infantile di Rebecca. Purtroppo nel libro ho trovato alcuni punti che mi hanno fatto storcere il naso. Nella parte iniziale vediamo una piccola Rebecca, bambina di nove anni lasciata a casa di notte dalla madre che si appresta ad andare a lavorare. Qui mi sorge spontanea una domanda: “ma se lasci sola una bambina di quell’età non è logico chiudere a chiave la porta?”. Leggendo me lo chiedevo continuamente e riflettevo sulla mia stessa infanzia dove tutti se vengo lasciata sola mi chiudono a chiave la porta di casa, ancora adesso che ho 20 anni succede. Veniamo a noi con un ulteriore punto che trovo quasi inadeguato per una novenne come Rebecca, ovvero attribuire a una bambina parole come “drastica caduta sociale”. Certamente Rebecca si rivela una bambina decisamente più matura dei suoi coetanei, ma nella mia esperienza di animatrice mai ho trovato bambini così calcolatori. Nel libro dopo quel capitolo si rivelerà per quello che è una bambina, ingenua e dolce.

Ho amato molto tutti i personaggi, sopratutto Giulia. La pubblicitaria è una vera paperina, risposta sempre pronta per ogni affermazione. Giulia e Lorenzo, il suo collega, sono la coppia d’oro che forniranno uno scambio di battute eccellenti e sopratutto divertenti. La scena dei surgelati penso sai ormai imbattibile. Lorenzo è il principe azzurro che non esiste nelle favole, intelligente e premuroso nei confronti di una Giulia cieca all’evidenza di un amore. Un personaggio che forse non si fa apprezzare subito è Anna, la madre di Rebecca. A parer mio questa donna è così impaurita e poco forte da non dare forza a questa bambina ormai cresciuta dalle situazioni vissute. La sua reazione al libro dei fratelli Grimm mi ha fatto andare in escandescenza, ma riflettendo era la reazione di una madre che si preoccupa per la sua bambina.

Questo libro è pieno di messaggi, come ad esempio l’importanza di dire sempre ai bambini come stanno le cose. Raccontare la verità, magari addolcirla, ma dare delle basi di crescita ai bambini.

Ho amato questa citazione che vi riporto di seguito, perché esprime il mio pensiero.

Le fiabe, un tempo, avevano il compito di raccontare la vita per preparare i bambini per affrontarla.

Nel complesso è un libro semplice da leggere, coinvolgente e misurato nelle tematiche. Da leggere per rivalutare due generazioni a confronto.

La brezza piperina di Giulia che influenzerà Rebecca vi rimarrà addosso fino al prossimo libro, perché sarà così forte e coinvolgente da rattristarvi alla fine, ma da darvi un certo respiro di sollievo.

Voto: 📚📚📚📚


La vostra Clara.

 

Annunci

Una risposta a "Recensione: “Qualcosa di vero”"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...